simon's cat

Loading...

martedì 25 settembre 2012

Commento (s)postato

Confesso che quando ho concepito il post sottostante, la mia personale associazione andava alle parole del Buddha: sbagliandone però la corretta formulazione, che -come dicevo nelle risposta a Ross- avrebbe dovuto essere piuttosto "L'ignoranza è causa di tutti i mali".
(Riflessione che abbiamo testè visto fare (tramite Scudiero) anche circa 2000 anni dopo in area occidentale da Campanella...e che sicuramente molti altri prima e dopo non avranno mancato di fare!)

Oggi però di associazione me ne si è affacciata un'altra, che trovo molto attuale, ed è con l'amato Lucrezio. Infatti, se vi ricordate, il "De rerum natura" nasce proprio con l'intenzione di diffondere la dottrina epicurea per dissolvere le tenebre dell'ignoranza. Ignoranza prima di tutto delle leggi di natura (da cui il titolo), che ha portato l'uomo a creare divinità fittizie cui delegare la responsabilità degli avvenimenti e di cui impetrare le benevolenza (cosa sempre ben sfruttata dai vari ministri d'ogni religione in tutti i tempi, in quanto 'tramiti' privilegiati con le varie deità).
Ossia IGNORANZA che da luogo a SUPERSTIZIONE che da luogo ad ASSERVIMENTO.
Perciò Lucrezio (attraverso gli insegnamenti di Epicuro)invita (giustamente) a diffidare della RELIGIONE, che fa da cappello a tutto questo.
Purtroppo l'umanità pare molto restìa ad affrancarsi dall'ignoranza e a divenire libera da gioghi di potere sulla sua vita...e non solo non ha rigettato la religione come idea, ma ne ha nel frattempo create altre...e tra le più micidiali!(sono d'accordo con Odifreddi nel trovare i monoteismi anche peggiori dei politeismi).
Di più: alligna sempre più l'ignoranza...all'interno dell'ignoranza! La gente non conosce nemmeno la dottrina di cui si proclama 'fedele'! Tanto per fare un esempio la maggioranza dei cristiani non sa che "l'anima" che pensa perno della sua religione, NON è concetto cristiano, ma platonico, come pure la sua "immortalità"...
Peggio credo capiti all'interno dell'Islam.
Ho sentito dire l'altro giorno alla radio da un extracomunitario che sembrava molto colto, che praticamente tutte le cose attribuite a Maometto nel film famigerato, sono già contemplate nelle scritture mussulmane (non so se Corano od altro): questo era al di sopra anche delle conoscenze del giornalista tenuto a rispondere, che non ha saputo cosa replicare...
L'ignoranza, associata al cieco asservimento, si manifesta come fanatismo, ed è facilmente manovrabile, per cui si arriva a disseminare morte e terrore...per un film! (ma chi dirige dall'alto sa bene -come al solito- che non è così).

6 commenti:

  1. E' allucinante come la gente si beva tutto e lasci il proprio cervello sul cuscino.

    RispondiElimina
  2. Dato che hai gradito il sonetto filosofico di Campanella dedicato ai grandi mali del mondo, ti riporto un suo secondo sonetto, che sembra scritto pensando agli ultimi 18 anni di vita italiana.

    Stavamo tutti al buio. Altri sopiti
    d'ignoranza nel sonno; e i sonatori
    pagati raddolcîro il sonno infame.
    Altri vegghianti rapivan gli onori,
    la robba, il sangue, o si facean mariti
    d'ogni sesso, e schernian le genti grame.
    Io accesi un lume: ecco, qual d'api esciame,
    scoverti, la fautrice tolta notte
    sopra me a vendicar ladri e gelosi,
    e que' le piaghe, e i brutti sonnacchiosi
    del bestial sonno le gioie interrotte:
    le pecore co' lupi fûr d'accordo
    contra i can valorosi;
    poi restâr preda di lor ventre ingordo.

    Speriamo che alle prossime elezioni l'epilogo sia diverso da quello descritto da Campanella.

    Credo che contro l'ignoranza non ci sia abbastanza sdegno forse a causa dell'assunzione di carico su di sé di questo difetto che ne fece Socrate. Dell'ignoranza dobbiamo essere coscienti ma non dobbiamo trattarla con indulgenza. Quando Galileo puntò il suo cannocchiale verso Giove e scoprì i suoi primi satelliti, oggettivamente egli conobbe dell'universo più di qualunque altro. Ma dovette essere enorme la consapevolezza della propria ignoranza che lo pervase nel dover constatare quanto grande fosse l'universo e quante poche cose sapesse di esso. Ma questo non gli impedì di fustigare e di schernire tutti quelli che pensavano ad un piccolo universo geocentrico e antropocentrico.
    Il compito di estirpare la superstizione religiosa, il maggiore di tutti i mali, non è facile né sicuro, sia per il millenario radicamento di queste istituzioni e sia perché la mente di molti uomini non è fatta per passare dalla menzogna alla verità, ma passa più facilmente da una menzogna ad un'altra menzogna.
    A questo proposito vorrei far notare che il cattolicesimo non è un monoteismo, ma un politeismo, con una Trinità di difficile spiegazione a cui si è aggiunta una quarta divinità, la Madonna. E sotto, una miriade di dèi minori, i santi. A noi sembrano diversi dagli dèi dell'Olimpo solo perhé il tempo ha cancellato la pittura policroma delle antiche statue di marmo.
    Ciao : )

    RispondiElimina
  3. Vedi Leira, io sarei tollerante con la religione, tutte le religioni - perché "forse" al fondo rispondono a un qualche desiderio di spiritualità e innalzamento superiore - se mi lasciassero in pace e lasciassero in pace tutti quelli che non vi aderiscono.
    E invece no! a cominciare dai loro leader per scendere ai comunicatori dei vari livelli, sono tutti - tranne lodevolissime eccezioni - convinti di avere la VERITA' in tasca, l'unica VERITA' rivelata, e pertanto si sentono in dovere di predicare, dispensare consigli, imporre regola.. (quando non arrivano addirittura a persguitare), là dove la libertà dell'individuo quindi, se l'accettasse, ne risulterebbe parecchio condizionata.
    Come arrivare a un cambiamento della situazione? è ddomanda dura. Unico è parlare,ascoltare, discutere..
    e quindi grazie :) buona domenica

    RispondiElimina
  4. Giovanotta ha ragione... e aggiungerei che non solo in religione, ma anche in politica, in morale ecc. chi crede fermamente in una qualche verità dogmatica ha la tendenza a tentare di convertire il prossimo... magari anche con la forza, se necessario...
    Bacioni, tuo
    Cosimo

    RispondiElimina
  5. http://www.link2universe.net/2012-10-01/155-000-maghi-in-italia-per-un-giro-daffari-di-6-miliardi-di-euro-allanno/

    questo è uno dei peggiori insulti all'intelligenza dell'uomo, perpetrato con la connivenza di media di ogni ordine e tipo e la tolleranza di ogni istituzione.

    finchè ci sarà spazio per l'oroscopo su ogni quotidiano, rivista , contenitore TV di intrattenimeno o pseudoscienza e sul web in altrettante salse, non ci sarà modo di affrancarsi dalle superstizioni vestite di porpora o di fanatismo....

    se si fatica ad aver il coraggio di guardare avanti, figuriamoci se si trova quello di cancellare il passato....

    mah

    io comunque ci provo in ogni occasione

    GB

    RispondiElimina
  6. http://www.youtube.com/watch?v=6xWM89RgV58

    link ad un momento di sospensione temporale....

    GB

    RispondiElimina