simon's cat

Loading...

sabato 28 dicembre 2013

E Bernini?

Di fronte all'estasi di Santa Teresa
"extasy?" sibila beffardo il ragazzo
all'orecchio del compagno.
"Silenzio!" fa il prof ch'era rimasto
all'orgasmo fermato nel marmo.
Come un film scomposto
scorre una sequenza di immagini
negli occhi dietro gli occhi di ognuno
che ostinato nella propria visione
si fa regista egoista di piaceri
evocati, sognati o sballati
raggiunti in onanica solitudine.
E Bernini?

Questo post fa parte di un gioco di scrittura tra blogger su parole scelte a turno dai partecipanti. 
Questa volta le parole sono state scelte da Daniele. 
Parole e partecipanti li potete trovare sul blog "Verba Ludica", al link http://carbonaridellaparola.blogspot.it/

12 commenti:

  1. aspettavo curioso. Ottimo questo Bernini e la onanica solitudine da godere o da procurare, ancor meglio se sballati. Un saluto altrettanto veloce, ho fretta devo cambiare troppi calendari prima che sia troppo tardi. Chissà SE quello lassù me ne lascia il tempo....

    RispondiElimina
  2. Ecco :) ci avevo pensato anche io a ll'estasi che divide i cattolici :)
    Poi non ne ho fatto niente... tu hai reso meravigliosamente bene il gruppo marmoreo , che è di una bellezza unica, con quel drappeggio che sembra sia preda del vento... bellissimo, come questa tua poesia :)

    RispondiElimina
  3. Davvero originali questi tuoi versi e davvero molto interessante l'ispirazione che le parole di Barda hanno prodotto in te.

    RispondiElimina
  4. sarebbe interessante conoscere i film che scorrono nella testa di ogni alunno presente alla lezione, qualcuno, forse, estremamente distratto dal compagno/compagna di classe, visto che quelli sono gli anni degli "amori" e filarelli. gustosa ed evocativa ed originalissima prosa. :-)

    RispondiElimina
  5. oh, finalmente un po' di leggerezza tra le tante riflessioni buie che le cinque parole di barda hanno stimolato.

    RispondiElimina
  6. Eh certo, che ciascuno si fa la sua ... secondo vocazione e predisposizione :) Vien da sorridere annuendo nel verosimile con la scioltezza dei versi quasi irriverenti, che ammiccano alla nostra perdonabile "caducità" :)

    Raymond

    RispondiElimina
  7. Leira, questi sono auguri di Buon Anno pregiatissimi, fatti al 24 minuto del nuovo anno. Più un bacio, o magnifica!

    RispondiElimina
  8. Santa Teresa credo che a molti abbia regalato pensieri non esattamente mistici. Idea originale...ma Bernini?
    Ciao e auguri.

    RispondiElimina
  9. Sono in ritardo, ma ho fatto un salto per augurarti buon anno!

    RispondiElimina
  10. molto bella la tua composizione...originale e creativa!

    tanti auguri cara Leira, buon 2014 :)
    lu

    RispondiElimina